Posted on Lascia un commento

Confindustria tassa del 2% sui prelievi bancomat

Confindustria tassa del 2% sui prelievi bancomat
Vota questo post

L’idea è quella di introdurre una tassa del 2% sui prelievi in contante di importo superiore ai 1.500 al mese e, in parallelo, un credito d’imposta di pari importo per chi utilizza mezzi di pagamento tracciabili (come carte o bancomat nominativi).

Tassazione sui contanti dal 2020, la proposta arriva da Confindustria che propone, accanto ad una tassa sui prelievi, un credito d’imposta in dichiarazione dei redditi per i pagamenti con bancomat.

Quali sono i vantaggi, gli svantaggi, e perché i limiti previsti nel 2019 non bastano a contrastare l’evasione.

Tassazione dei contanti nel 2020: la proposta arriva da Confindustria che rilancia un tema caldo sin dall’inizio del 2019.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Sending
User Review
5 (1 vote)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.